SHARE

L'Italia scopre le principesse azzurre: le donne del calcio volano ai quarti del mondiale

L'Italia scopre le principesse azzurre: le donne del calcio volano ai quarti del mondiale


|

Il mondiale di calcio femminile sta contagiando sempre di più gli appassionati sportivi italiani, come confermano i dati relativi agli ascolti che superano abbondantemente la soglia dei sei milioni.

Il torneo è molto più giovane rispetto a quello maschile: il primo fu infatti disputato solamente nel 1991, ben 61 anni dopo la prima edizione del mondiale maschile targato 1930.

La prima Coppa del Mondo femminile venne disputata in Cina e vi presero parte soltanto 12 squadre, la manifestazione fu dominata dal fortissimo team degli Stati Uniti,  trascinati dalle attaccanti Michelle Akers (che decise la finalissima con la Norvegia), Carin Jennings e dal capitano April Heinrichs.

Successivamente il torneo si svolse in Svezia, quindi due edizioni consecutive in America, di nuovo un'edizione in Cina, poi Gemania e Canada, prima di questa edizione transalpina.

 Una vera e propria favola la stanno vivendo le giocatrici della nazionale femminile di calcio azzurra, che dopo aver brillantemente superato il girone sul gradino più alto davanti Australia e Brasile, si sono ripetute con la bella vittoria sulla Cina per 2-0 negli ottavi di finale.

Le ragazze guidate con sagacia dal CT Milena Bertolini (53), si stanno imponendo all'attenzione generale e stanno dimostrando sul campo di possedere delle buone qualità tecniche individuali ed un senso tattico di tutto rispetto.

Il successo per 2-0 sulla Cina è stato meritato con un goal per tempo (firmati da Giacinti e Galli) ed è il frutto di un lavoro di squadra che sta valorizzando le giocatrici azzurre, tutte davvero valide:

dal super portiere Laura Giuliani della Juventus fino alle attaccanti Bonansea, Girelli e Giacinti, passando per la difesa con Gama (capitano), Linari (in forza all'Atletico Madrid) e Guagni ed il centrocampo dove spiccano la talentuosa Giuliano, quindi Bartoli (Roma), Cernoia e Bergamaschi.

La lieta sorpresa si sta rivelando la centrocampista offensiva Aurora Galli, un'arma micidiale che viene inserita a partita in corso, già a segno contro la Giamaica con una doppietta e che si è ripetuta contro la Cina, sfruttando i suo pezzo forte: la conclusione dalla distanza.

Questo il tabellino degli ottavi di finale vinti dalle furie azzurre contro le orientali della nazionale della Cina:

ITALIA - CINA 2-0  (1-0)

Marcatori: 15’ Valentina Giacinti (ITA), 50' Aurora Galli (ITA) 

ITALIA: Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Bartoli; Bergamaschi (dal 63' Mauro), Giugliano, Cernoia; Giacinti, Girelli (dal 40' Galli), Bonansea (dal 71' Rosucci). CT: Bertolini. 

CINA (4-4-2): Peng Shinemg, Peng, Wu, Yuping, Liu; Wang (dal 61' Song Duan), Rui, Wang (dal 61' Wei Yao), Gu (dal 46' Yang Li); Wang, Li. CT: Xiuquan.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!