13 giugno 2022.

La sbornia per la magica notte di Wembley non è ancora completamente passata, per noi tifosi e addetti ai lavori, mentre per gli azzurri, da stamattina, sono iniziate, ufficialmente, le meritate vacanze. Finite le quali i campioni d'Europa torneranno nei rispettivi club (o andranno nei futuri), giocheranno la stagione 2021/2022, e da quel punto in avanti si tornerà a pensare in chiave Nazionale in vista di Mondiali 2022.

Che, per chi non lo sapesse, saranno i primi a non essere disputati in estate, ma in pieno inverno, perché, svolgendosi la manifestazione in una zona particolarmente afosa, l'alternativa sarebbe stata irrealizzabile. Nel dettaglio, la 22ª edizione del campionato mondiale di calcio si svolgerà in Qatar dal 22 novembre al 18 dicembre 2022. E noi, ovviamente, ci arriveremo da Campioni d'Europa in carica, e tra i potenziali favoriti. Ma chi saranno i nostri, alla prossima, e attesissima, kermesse? 

Come sarà l'Italia ai Mondiali 2022?

Inutile dire che, in panchina, ci sarà Roberto Mancini, vero, acclamato, artefice del trionfo, e fresco di rinnovo sino al 2026. Con lui, ovviamente, speriamo ci sia per intero l'intera truppa che ha composto il suo staff in questi anni: dal Capo delegazione, Gianluca Vialli, al Team manager Lele Oriali, agli assistenti, De Rossi, Evani, Lombardo, Nuciari e Salsano, oltre a preparatori, match analyst, osservatori, nutrizionisti e medici. Da qui a Qatar 2022 mancano solo 17 mesi, e nulla dovrebbe smuoversi, in tal senso. Ripartiremo, in ogni caso, dalle Nazionali, maggiore e Under 21, attuali. Che, riassumendo, sono: 

ITALIA (NAZ. MAGGIORE)

Portieri: Gianlugi Donnarumma (-), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);

Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Alessandro Bastoni (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (-), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Alessandro Florenzi (Roma),
Emerson Palmieri (Chelsea), Leonardo Spinazzola (Roma), Rafael Toloi (Atalanta);

Centrocampisti: Niccolò Barella (Inter), Bryan Cristante (Roma), Jorginho (Chelsea), Manuel Locatelli (Sassuolo), Lorenzo Pellegrini (Roma), poi sostituito da Gaetano Castrovilli (Fiorentina), Stefano Sensi (Inter), poi sostituito da Matteo Pessina (Atalanta), Marco Verratti (Psg).

Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus),
Federico Chiesa (Juventus), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Giacomo Raspadori (Sassuolo).

FLORENCE, ITALY - JUNE 02: (upper row L-R) Rafael Toloi, Alessandro Bastoni, Leonardo Bonucci, Salvatore Sirigu, Gianluigi Donnarumma, Alex Meret, Giorgio Chiellini, Francesco Acerbi, Bryan Cristante, (central row L-R) Matteo Pessina, Manuel Locatelli, Lorenzo Pellegrini, Andrea Belotti, Head of the National Team delegation Gianluca Vialli, FIGC President Gabriele Gravina Coach Roberto Mancini, Team Manager Gabriele Oriali, Ciro Immobile, Federico Bernardeschi, Leonardo Spinazzola, (lower row L-R) Domenico Berardi, Stefano Sensi, Nicolò Barella, Federico Chiesa, Marco Verratti, Alessandro Florenzi, Lorenzo Insigne, Frello Jorge Luiz Jorginho, Emerson Palmieri, Giovanni Di Lorenzo and Giacomo Raspadori of Italy pose for the official team photo at Coverciano on June 02, 2021 in Florence, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
FLORENCE, ITALY - JUNE 02: (upper row L-R) Rafael Toloi, Alessandro Bastoni, Leonardo Bonucci, Salvatore Sirigu, Gianluigi Donnarumma, Alex Meret, Giorgio Chiellini, Francesco Acerbi, Bryan Cristante, (central row L-R) Matteo Pessina, Manuel Locatelli, Lorenzo Pellegrini, Andrea Belotti, Head of the National Team delegation Gianluca Vialli, FIGC President Gabriele Gravina Coach Roberto Mancini, Team Manager Gabriele Oriali, Ciro Immobile, Federico Bernardeschi, Leonardo Spinazzola, (lower row L-R) Domenico Berardi, Stefano Sensi, Nicolò Barella, Federico Chiesa, Marco Verratti, Alessandro Florenzi, Lorenzo Insigne, Frello Jorge Luiz Jorginho, Emerson Palmieri, Giovanni Di Lorenzo and Giacomo Raspadori of Italy pose for the official team photo at Coverciano on June 02, 2021 in Florence, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

ITALIA (NAZ. U21)

Portieri: Marco Carnesecchi (Cremonese), Michele Cerofolini (Fiorentina), Alessandro Plizzari (Milan).

Difensori: Raoul Bellanova (Bordeaux), Pietro Beruatto (Juve U23), Enrico Delprato (Atalanta), Matteo Lovato (Hellas Verona), Lorenzo Pirola (Inter), Luca Ranieri (Fiorentina), Marco Sala (Spal), Alessandro Vogliacco (Pordenone), Gabriele Zappa (Cagliari).

Centrocampisti: Davide Frattesi (Sassuolo), Giulio Maggiore (Spezia), Youssef Maleh (Fiorentina), Tommaso Pobega (Milan), Samuele Ricci (Empoli), Nicolò Rovella (Genoa).

Attaccanti: Patrick Cutrone (Valencia), Andrea Pinamonti (Inter), Giacomo Raspadori (Sassuolo), Gianluca Scamacca (Sassuolo), Riccardo Sottil (Fiorentina).

Uno degli 11 titolari della nostra Under 21 agli Europei in Slovenia (getty)
Uno degli 11 titolari della nostra Under 21 agli Europei in Slovenia (getty)

Ripartire da loro, reduci da un Euro 2020 trionfale, e un Europeo U21 comunque ben giocato dai ragazzi di Nicolato, ovviamente sarà imprescindibile, vista anche l'età media, relativamente bassa, della rosa di Mancini (neanche 28 anni).

Ipotesi Zaniolo finto nove nell'Italia 2022 

Ad oggi, possiamo già dare per, se non scontata, quanto meno probabile, la riconvocazione di buonissima parte della rosa attuale, compresi i vari Sensi (che avrà 27 anni), Pellegrini (che ne avrà 26), e soprattutto Zaniolo: il fantasista della Roma (che in Qatar avrà ancora solo 23 anni) è finalmente tornato ad allenarsi, Mourinho confida in lui, e tutti noi pensiamo e speriamo possa far stabilmente parte del gruppo azzurro nei prossimi anni. D'altra parte, il Mancio è stato il primo in assoluto a confidare in lui, convocandolo in Nazionale A già 3 anni fa, quando ancora non aveva esordito in Serie A.

E se si considerano l'evoluzione tattica dell'Italia, che iniziò con un finto centravanti - Bernardeschi, poi riproposto in quel ruolo anche per alcuni spezzoni a Euro 2020 - , fa fatica ad esaltare le doti dei suoi veri centravanti - Immobile e Belotti - e non vede eccezionali prospetti di attaccanti centrali all'orizzonte, la soluzione è tutt'altro da escludere. Anzi. Di certo le alternative non mancheranno: Immobile e Belotti, appunto, avranno rispettivamente (quasi) 33 anni e (quasi) 29 anni, quindi senz'altro non da archiviare. Ma tante sono anche le speranze riposte nella crescita di Raspadori (che ne avrà 22), Kean (classe 2000) e Scamacca (che ne avrà circa 23).

Esterni d'attacco: Chiesa e Berardi, ma chi con loro?

Per età, ovviamente, della rosa attuale possiamo ipotizzare come certi del posto, sulle ali del 4-3-3, i soli Chiesa (classe '97) e Berardi (classe '94). Anche Bernardeschi ('94), soprattutto se troverà spazio nella Juventus, dovrebbe essere confermato nel nuovo ciclo. I tagliati 'di lusso' sono stati El Shaarawy (che avrà 30 anni) e Politano (29). Potrebbero rientrare nel roster Orsolini ('97) e ambisce sicuramente alla 'promozione' Sottil ('99), che può essere esaltato dal 4-3-3 di Italiano. Molto dipenderà, ovviamente, dal futuro di Insigne: ad oggi non è detto che rimanga a Napoli, ma quel che è certo che l'ultimo triennio manciniano ha fondato la manovra offensiva sul ragazzo di Frattamaggiore. Che però, tanto ragazzo, non sarà più: a novembre 2022 andrà per i 32 anni, e potrebbe non avere più l'esplosività che ne ha caratterizzato le giocate in questo torneo e negli ultimi campionati. Staremo a vedere: di certo al momento, a disposizione, non sembra ci siano potenziali, giovani, ali sinistre, in grado di insidiare la sua titolarità.

Lineup Fantacalcio.it

Difesa: il dubbio rimane Chiellini. Ma alle sue spalle c'è Bastoni

Di Donnarumma, futuro portiere del PSG (e addirittura da Pallone d'oro, per qualcuno) inutile parlare: Gigio sarà il portiere della Nazionale per altri 15 anni, con tutta probabilità. Chiellini, uno dei nostri trascinatori e capitano indomito, ha però già compiuto 36 anni, e alla vigilia di Qatar 2022 andrà per i 38. Con tutta probabilità giocherà ancora una stagione nella Juventus di Allegri, ma non è escluso che possa abdicare a favore del già cresciutissimo Bastoni, che ha avuto, in verità, non moltissimo spazio, sinora. A 23 anni, essendo anche un centrale mancino di piede (come il Chiello), la sua maturazione sarà sicuramente completa, e potrà essere lui uno dei nuovi centrali. Avrà bisogno di Leo Bonucci, al suo fianco? Probabilmente sì. Per leadership, carisma ed esperienza, il viterbino (che tra 17 mesi avrà 35 anni) sarà il nuovo capitano, e ci sarà anche ai Mondiali. Ma attenzione a Gianluca Mancini, tagliato solo all'ultimo, che in casa Roma acquisisce sempre più consensi, e che resta uno dei pochi difensori centrali di piede destro: tra un anno e mezzo avrà 26 anni e sarà nel pieno della sua carriera. 

Con loro, ci aspettiamo la conferma di Spinazzola, che tra qualche mese sarà nuovamente a disposizione, ma anche quella, potenziale, di Di Lorenzo, che ha ben figurato, e che, essendo un '93 come Spina, avrà 29 anni. Ma è anche auspicabile la crescita di Zappa, una delle rivelazioni del Cagliari, e promosso a pieni voti dopo l'Europeo di categoria. Occhio, infine, anche alla crescita di Lovato (classe 2000), al possibile reintegro in azzurro di Romagnoli (che ne avrà 27), alle conferme di Toloi (che ne avrà 31) e a Calabria (che ne avrà 26). Ultima ipotesi, Lazzari, altro tagliato dell'ultim'ora, che avrà 29 anni e che, passando quest'anno a giocare con tutta probabilità nella difesa a 4, potrà essere considerato anche per il ruolo di terzino di destra.

PARMA, ITALY - MARCH 24: Nicolo Barella, Gianluca Mancini and Leonardo Spinazzola of Italy in action during training session at Stadio Ennio Tardini on March 24, 2021 in Parma, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
PARMA, ITALY - MARCH 24: Nicolo Barella, Gianluca Mancini and Leonardo Spinazzola of Italy in action during training session at Stadio Ennio Tardini on March 24, 2021 in Parma, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Portieri: Sirigu saluta, occhio a Cragno (e Carnesecchi)

Il posto di Sirigu (classe '87) verrà probabilmente stabilmente preso dal già azzurro Cragno (classe '94). Donnarumma, come detto, sarà il titolare, ma alle sue spalle se la giocheranno, appunto, il numero uno del Cagliari e Meret. Occhio, però, al possibile outsider: l'Atalanta ha mandato nuovamente in prestito alla Cremonese il classe 2000 Carnesecchi, vera e propria rivoluzione del ciclo recente azzurrino, ma non ci meraviglieremmo se Mancini decidesse di dargli una chance, da qui a breve.

FERRARA, ITALY - NOVEMBER 16: Marco Carnesecchi of Italy U21 in action during the UEFA U21 European Championship Qualifier match between Italy and Iceland at Stadio Paolo Mazza on November 16, 2019 in Ferrara. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
FERRARA, ITALY - NOVEMBER 16: Marco Carnesecchi of Italy U21 in action during the UEFA U21 European Championship Qualifier match between Italy and Iceland at Stadio Paolo Mazza on November 16, 2019 in Ferrara. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Centrocampisti: conferma quasi totale. Con qualche novità

Sensi, Barella, Jorginho, Verratti, Castrovilli, Pessina, Cristante, Locatelli, Pellegrini: praticamente l'intero reparto attuale ha mezzi, qualità e freschezza per essere confermato in blocco, anche nel prossimo biennio. L'attenzione, semmai, dovrà essere risposta nelle nuove leve: Giulio Maggiore, classe '98, viene da un Europeo Under 21 e una stagione allo Spezia di spessore assoluto, ma con lui scalpitano Frattesi (classe '99), dopo un campionato da leader al Monza e di rientro al Sassuolo, Pobega ('99) e Rovella ('01), per il quale la Juventus ha già fatto un grosso investimento. Non dimentichiamoci, infine, di Tonali (2000): anche su di lui Mancini ha investito tantissimo, il Milan altrettanto, e le sue qualità, non più tardi di qualche mese fa, erano sotto gli occhi di tutti. 

MARIBOR, SLOVENIA - MARCH 27: Tommaso Pobega of Italy and Oscar Mingueza of Spain battle for the ball during the 2021 UEFA European Under-21 Championship Group B match between Spain and Italy at Stadion Ljudski vrt on March 27, 2021 in Maribor, Slovenia. Sporting stadiums around Slovenia remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Jurij Kodrun/Getty Images)
MARIBOR, SLOVENIA - MARCH 27: Tommaso Pobega of Italy and Oscar Mingueza of Spain battle for the ball during the 2021 UEFA European Under-21 Championship Group B match between Spain and Italy at Stadion Ljudski vrt on March 27, 2021 in Maribor, Slovenia. Sporting stadiums around Slovenia remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Jurij Kodrun/Getty Images)

Dicci la tua: come vorresti la Nazionale Italiana ai Mondiali 2022?

Dacci la tua opinione, attraverso i nostri canali social, e (de)scrivici il tuo 11 titolare ideale dell'Italia da qui a un anno e mezzo. Quando proveremo a dire la nostra anche a livello Mondiale, dopo aver fatto la voce grosse nel Vecchio Continente.