SHARE

FANTARACCONTI - Santander dalla panchina, assist a Perotti: ultimi 90' decisivi per due leghe

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO I VOSTRI FANTARACCONTI: QUESTA È LA VOLTA DI...


|

MARACANAZO AI TEMPI DEL FANTACALCIO: QUANDO TUTTO VA PER IL VERSO SBAGLIATO.

Fantallenatori di tutta Italia, questa è la storia dell’ultima giornata in due leghe a cui ho partecipato quest’anno. È il finale che tutti sognano, con 90 minuti più che mai decisivi: da una parte combatto per un terzo posto dopo aver dominato la lega per un’intera stagione; dall’altra io e il mio socio Luca ci giochiamo contemporaneamente il terzo posto e la finale della Coppa Clausura.

Nel primo caso, nel campionato FANTADIMS la mia ER DZEKOIONS, che fino a quattro giornate prima era saldamente in prima posizione, ha bisogno di un punto per avere matematicamente la certezza del terzo posto per non andare in default (o deve sperare nella non vittoria della PRO SECCO, al momento quarta in classifica a -3). In caso di arrivo a pari merito si andranno a vedere i punti totali e la PRO SECCO è in netto vantaggio.

CLASSIFICA FANTADIMS

DIVANO KIEV 59

MANCHESTERFIELD UNITED 56

ER DZEKOIONS 53

PRO SECCO 50

Io affronto la temibile MANCHESTERFIELD UNITED che ha la remota possibilità di giocarsi il primo posto, mentre il mio diretto avversario in quarta posizione gioca nel difficilissimo campo della DICORINTHIANS C. La giornata inizia con l’esclusione di Ronaldo (della DICORITHIAS C) e la partita si prospetta piuttosto in discesa per la PRO SECCO. La mia unica speranza è quella di riuscire a strappare un pareggio. Inizio subito con il mio Meret in panchina e Karnezis che prende 3 gol dal Bologna e Destro titolare non schierato da Sinisa. Tuttavia il primo panchinaro è il grandissimo ROPERO Santander che con 2 gol e un assist mi fa ben sperare per quest’ultima giornata. Domenica sera la situazione però si ribalta totalmente: la DICORINTHIANS C gioca in 10 e la PRO SECCO vince 2-1 grazie ai gol alle 18 di Immobile e De Silvestri. Io invece subisco i gol di Calhanoglu e Naingollan ma il mio avversario non arriva a 72. Io festeggio ormai sicuro del mio pareggio sofferto. C’era però un piccolo particolare che non avevo considerato preso dalla foga del momento: le esclusioni di Meret (grazie Ancelotti), Mancini, Zaniolo e Destro hanno fatto in modo che il mio Ropero Santander non entrasse in campo. Risultato finale ER DZEKOIONS – MANCHESTERFIELD UNITED 0-1. Medaglia di legno e tanta delusione.

Nella seconda lega, la LEGA SERIE A-RROSTICINI, io e il mio socio Luca con la nostra FC ANUBI, attualmente quarta, speriamo ancora nel terzo posto e nella vittoria della Coppa Clausura per chiudere la stagione fantacalcistica nel migliore dei modi. La situazione è la seguente:

AC PICCHIA 68

FC MEC 65

VINCO IO 60

FC ANUBI 60 (quarti per punti totali inferiori)

La VINCO IO gioca contro la prima in classifica mentre noi affrontiamo la BAR CIP, squadra cuscinetto della nostra lega con appena 23 gol fatti in 38 partite (vorrei sapere se qualcuno ha fatto peggio). Essendo il destino beffardo e affascinante, in finale di Coppa affrontiamo proprio la VINCO IO. L’obiettivo è uno solo: battere la VINCO IO e sperare che non vinca contro la prima in classifica. Ovviamente nulla va mai per il verso giusto: il nostro duo partenopeo Insigne-Callejon non porta alcun bonus nel pirotecnico 3-2 del Dall’Ara e l’unico nostro bonus di giornata arriva da una zampata di Pasalic. Siamo sicuri di aver fatto un gol e che il nostro avversario non arrivi a 66, giocando in 10 per mancanza di giocatori in attacco. Proprio in questo momento accade l’impensabile: al minuto 82 esce tra l’ovazione di tutto l’Olimpico DDR3 ed entra Under (di proprietà della BAR CIP). Cosa potrà mai combinare il turco in 8 minuti più recupero? 

Semplice: assist a Perotti, 7,5 in pagella e 68 come punteggio totalizzato dalla BAR CIP. Punteggio finale 1-1 che vede la nostra FC ANUBI ferma al quarto posto. In coppa invece, visto che la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo, pareggiamo 1-1 contro la VINCO IO che si porta clamorosamente a casa la coppa ai calci di rigore 4-3. Le imprecazioni per questo finale di stagione della FC ANUBI sono nulla raffrontate a quanto successo dopo. Come dite? La stagione è finita? Per la Lega Calcio NO. Infatti, alle 10:30 di lunedì, la Lega decide che il primo gol della Roma non è di Pellegrini ma è un autogol di Gagliolo. Gagliolo è il panchinaro subentrante della BAR CIP!! Si procede immediatamente al calcolo di giornata ma il destino vuole ancora divertirsi un po’ con noi. Il voto base di Gagliolo non viene modificato e quindi il punteggio della BAR CIP alla fine è un tondo 66.

Il resoconto è il seguente: due quarti posti e una finale persa nei 90 minuti finali di stagione. Quando pensate di essere sfigati nel fantacalcio ricordatevi che c’è sempre qualcuno messo peggio di voi.

Andrea 

Condividi con i tuoi amici!