SHARE

Boga tra sorprese, emozioni e gol: l'ascesa del nuovo gioiello del Sassuolo

I numeri di uno dei giovani più interessanti della Serie A


|

Con la straordinaria vittoria in rimonta del Cagliari di ieri sera è andata in archivio un'altra giornata di Campionato condita da sorprese, emozioni e tanti gol. Jeremie Boga si è reso protagonista in ognuno di questi ambiti. L'attaccante del Sassuolo continua a stupire con i suoi colpi di genio. Perfino la Juventus ha dovuto farci i conti: all'Allianz Stadium dopo uno scambio nello stretto con Caputo si è presentato davanti a Gigi Buffon, non uno qualunque, e l'ha freddato con un pallonetto chirurgico. Tanti qualità e un pizzico di sfrontatezza. L'identikit perfetto per la squadra di De Zerbi.

La gioia dei tifosi del Sassuolo, anche i più piccoli, quando entra in azione Boga.

+

SORPRESA - Grazie ad una grande prestazione e alla bravura nello sfruttare al meglio le occasioni regalate dalla Juventus, il suo Sassuolo ha portato via da Torino un punto molto importante nella corsa alla salvezza mettendo nei guai invece i bianconeri, sorpassati in vetta dall'Inter. Nemmeno i più ottimisti tifosi neroverdi si sarebbero aspettati una prova di forza così dalla propria squadra che invece ha scritto una pagina molto importante della propria storia grazie anche ad un ragazzo classe 1997 arrivato l'anno scorso dal Chelsea. Lui si, ormai non è più una sorpresa.

Jeremie Boga in uno dei tanti contrasti con Emre Can.

+
EMOZIONI - L'ennesimo capolavoro tecnico di Boga ha fatto gioire tutti i fantallenatori che lo hanno schierato per il lunch match di domenica, sicuramente meno coloro che lo hanno lasciato fuori dall'undici titolare. Una lezione che servirà per il futuro: un attaccante così in forma non va mai lasciato fuori, perchè può far male a qualsiasi difesa. L'aveva già dimostrato andando in gol contro Inter e Fiorentina: i palcoscenici importanti lo esaltano, le prossime big che lo incontreranno (Milan e Napoli) sono avvisate. Nelle ultime due giornate è riuscito a non far rimpiangere Domenico Berardi, capocannoniere della squadra emiliana e autore di un ottimo avvio di stagione. In sua assenza Boga è riuscito a prendere la squadra per mano nei momenti difficili e ha conquistato del tutto la fiducia del proprio allenatore che ormai lo considera un punto fermo nel proprio scacchiere.
L'annuncio del gol di Boga al Mapei Stadium in occasione di Sassuolo-Bologna.

+

GOL - Per un calciatore che è stato cresciuto nel vivaio del Chelsea, del resto, le grandi sfide non sono una novità. Arrivato a 12 anni nella casa dei Blues, è stato mandato in prestito prima al Rennes e poi al Granada per dimostrare il proprio valore. In entrambi i campionati ha dimostrato di avere qualità ma anche tanta personalità e ha convinto il Sassuolo, da sempre attento alle giovani e promettenti leve, a investire 3,5 milioni per portarlo in Italia. Dopo un primo anno con più ombre che luci. finalmente ora è tornato a fare quello che gli riesce meglio: saltare un paio di avversari e battere il portiere. Ha già messo a segno quattro reti e un assist in quest'avvio di stagione raggiungendo una fantamedia di 7,45 e facendo salire la propria quotazione da 12 a 20. Un investimento azzeccato per tutti coloro che gli hanno affidato il terzo/quarto slot in attacco.

Grazie alla sua velocità e freddezza ha già attirato l'attenzione del Napoli, anche se il proprio agente nella giornata di ieri ha glissato: "Termina la stagione in Emilia, l'anno prossimo vedremo quale sarà la migliore soluzione".

Porta semi-aperta dunque quella che porta alla maglia partenopea, chissà che non possa essere lui uno dei calciatori che faranno parte della rifondazione di un Napoli che ormai sembra essere arrivato alla fine di un ciclo. Intanto i tifosi del Sassuolo se lo coccolano e lui li ripaga con sorprese, emozioni e gol. Che dire? Chapeau.