SHARE

EURO STAT CORNER - Chi tira di più in Europa?

non tutti i calciatori riescono a resistere al richiamo della conclusione verso la porta avversaria.


|

Il fine ultimo di ogni partita è segnare un gol più dell'avversario: per quanto banale e lapalissiano possa essere questo concetto spesso e volentieri alcuni dei protagonisti che tanto osanniamo tendono a dimenticarlo. C'è però chi vive costantemente la sua vita da calciatore professionista alla ricerca del primo spazio disponibile per tentare la conclusione: si tratta perlopiù di attaccanti di medio/alto livello che si vedono arrivare diversi palloni invitanti sui piedi, ma non mancano casi di interpreti molto meno blasonati con un rapporto quasi patologico con il tiro in porta. Il fantacalcio è un gioco che non può prescindere dai bonus derivanti dalle marcature ed una rapida occhiata ai giocatori col maggior volume di tiro per partita può essere importante per capire quali sono le bocche da fuoco più esplosive d'Europa. Attenzione però: tirare tanto non sempre equivale a segnare tanto, ed il numero di errori spesso incide piuttosto negativamente nella valutazione della prestazione complessiva di un giocatore.

In Premier League Sergio Aguero e Raheem Sterling si contendono lo scettro di calciatore col maggior volume di conclusioni d'Inghilterra, con l'argentino leggermente davanti (3.9 tiri a partita contro i 3.7 del collega di reparto). La stagione di Sterling è iniziata nel migliore dei modi possibili ed il suo feeling con la porta è ormai sbocciato in maniera definitiva: assieme a Tammy Abraham del Chelsea è il calciatore che trova lo specchio della porta con maggiore continuità in tutta la Premier League (1.7 volte di media). Son e Kane fanno compagnia al duo del City con 3.4 e 3.3 conclusioni a partita, le stesse di Pedro e Tammy Abraham: un bel tris di coppie centravanti-esterno offensivo di altissimo livello.

Se non pensate che sia uno dei migliori 10 attaccanti in Europa ricredetevi.

+

La Serie A è come al solito il campetto statistico di Cristiano Ronaldo, che fa collassare su di sè tutte le responsabilità finalizzative della Juventus calciando verso la porta 5.8 volte a partita (record europeo). Federico Chiesa deve aver preso lezioni private dal collega portoghese nel corso della lunga estate passata a sognare la maglia bianconera: il figlio d'arte spara 5.3 conclusioni di media verso la porta avversaria, solo in parte giustificate dal nuovo ruolo ritagliato per lui da Montella in questo avvio di stagione. Dries Mertens e Duvan Zapata seguono a quota 4.4 e 4.2 conclusioni a partita, delineando un trend piuttosto interessante che vede la Serie A come la lega dove si calcia mediamente di più (ma non per questo meglio..) in tutta Europa.

La Liga ha numeri piuttosto simili alla Premier, con Benzema che stacca tutti a quota 3.8 tiri per partita subito davanti al compagno di reparto Gareth Bale (3.2). Fa piuttosto rumore l'assenza di calciatori del Barcellona nella top 10 (Griezmann e Suarez sono rispettivamente tredicesimo e quindicesimo a 2.6 e 2.4 conclusioni di media), dato che va a confermare ancora di più l'importanza assoluta di Leo Messi nei meccanismi di possesso e rifinitura dei blaugrana. Piuttosto basso anche il numero di conclusioni dell'Atletico Madrid, che piazza solo Joao Felix nella top 20 (2.3 per partita). 

L'anno delle rivincite.

+

Andrè Silva si è invece trasferito in Bundesliga con la precisa intenzione di fare fuoco ad ogni avvistamento della porta avversaria: 5 conclusioni di media in queste prime 4 partite disputate dallo spagnolo ex-Milan, che precede sua maestà Lewandowski di pochi decimi (4.8 le conclusioni del polacco). L'attaccante del Bayern è però il miglior attaccante d'Europa per capacità di trovare la porta avversaria (la metà delle sue conclusioni termina on target), caratteristica che sembra aver ereditato spiritualmente anche Timo Werner, che scaglia 3.7 palloni a partita verso la porta centrandola in 1.8 occasioni. 

Neymar è tornato in pianta stabile nell'attacco del PSG a suon di gol decisivi ed è per questo che non devono sorprendere le sue 5.5 conclusioni per 90 minuti, il secondo maggior volume di tiri in Europa dopo quello di Ronaldo. Il brasiliano precede il compagno di reparto Mbappè, secondo a quota 4.8 (il PSG è una squadra che tira abbastanza spesso verso la porta, a quanto pare..), ed un maniaco della conclusione dall'elevato livello di swag come Memphis Depay (3.6 tiri a partita), ormai vero padrone dell'attacco del Lione con libertà di offendere e concludere a piacimento. Delittuoso non averlo nelle vostre squadre.

Un gol di Memphis Depay "alla Memphis Depay".

+

Ogni fine settimana, i nostri fantallenatori sono chiamati a misurarsi con avversari più o meno forti (e fortunati..), con un unico obiettivo nella mente: la vittoria. Che sia la prima o l'ultima giornata, poco importa. La vittoria è il traguardo che tutti inseguono, anche quando il fantacalcio non è più solo nazionale.

Con l'introduzione delle Euroleghe, lo spettro delle variabili da prendere in considerazione per i fantallenatori è sicuramente più ampio e variegato rispetto a quello della sola Serie A, campionato che in molti conoscono come le proprie tasche.

Uno dei modi principali per mettere ordine in questo caos complessivo è quello di affidarsi ai numeri, spesso freddi e di difficile interpretazione, ma che costituiscono un punto di riferimento importante quando si parte per una nuova avventura. Ed è proprio in questo contesto che lo Stat Corner formato europeo può diventare una risorsa preziosa per tutti i fantallenatori attenti alle statistiche ed alla loro interpretazione.