SHARE

Fantacalcio, gli animali da Mantra: la lista dei 5 calciatori ideali reparto per reparto

ECCO I CALCIATORI CHE DAL CLASSIC AL MANTRA CAMBIANO VITA


|

Il Mantra è uno stile di vita, di conseguenza tutto ciò che accade nel mondo reale (Fantacalcio Classic) è una cosa a parte: il Mantra è quella dimensione in cui Hysaj e Romulo diventano giocatori essenziali, mentre Luis Alberto e Paqueta sono quelle pedine monotematiche che fanno da contorno. Si, è un mondo strano e trasversale, e proprio per questo motivo una volta entrati, non si torna più indietro.

Come detto, i calciatori che al Mantra hanno una seconda vita sono davvero tanti, e molti anche dai nomi improbabili: per questo motivo abbiamo pensato di stilare una lista dei migliori 5"animali da Mantra" reparto per reparto. 

La settimana scorsa siamo entrati nei meandri delle linee difensive, spulciando calciatori improbabili che invece al Mantra valgono tanto e possono tranquillamente dire la loro. Naturalmente dalla difesa passiamo al centrocampo, ma qui bisogna un attimo fare dei chiarimenti: nel mondo del Mantra il centrocampo è a dir poco vasto. Tra E, W, T, C ed M ci sono una qualità industriale di calciatori, per questo motivo abbiamo deciso di dividere questo reparto in due pacchetti: il primo riguarda i centrocampisti più difensivi (E, M e C), il secondo invece quelli prettamente offensivi, sfociando praticamente nell'attacco (W e T).

TOP 5 CENTROCAMPISTI AL MANTRA, PT 1 (E, M e C)


1) Romulo: Se al Fantacalcio normale il suo ruolo è di 7/8 centrocampista, al Mantra la musica cambia in maniera sostanziale. Il centrocampista del Brescia innanzitutto è un doppio ruolo (E/M), due posizioni delicatissime. La seconda soprattutto, visto che insieme al Dc è quella che può ricoprire quasi tutte le zone del campo. Inoltre può fare anche la E: ma perche è cosi vantaggioso? Perchè gioca da trequartista.

2) Nandez/Lerager: Qui abbiamo optato per una coppia che faccia capire bene il senso della scelta. Entrambi possono ricoprire il ruolo di M e parliamo di giocatori abbastanza offensivi. In un Classic vengono pagati poco o nulla, al Mantra no. Nandez è praticamente un top, per media voto, titolarità e posizione in campo. Lerager giocando da trequartista stuzzica le fantasie di tutti riportando a bei ricordi (Nainggolan, Cristante, Kessie). Insomma se fai un doppio ruolo e giochi più avanti rispetto alla tua posizione Mantra, sei un top.

3) Candreva: La E è un ruolo molto difensivo, per questo ti ritroverai sempre calciatori come Lazzari, Romulo, Ansaldi, Gosens e.....Candreva. Si, proprio lui: un attaccante dell'Inter, che pensa più ad offendere che a difendere e che con la cura Conte sembra rinato. Un E/W, rarissimo al Mantra, che può svoltarti le giornate perchè può giocare sempre e in parecchie posizioni. Quando vedi i tuoi avversari che nel 3-5-2 sono costretti a mettere un Dd qualunque, tu puoi dire di avere lui.

4) Pellegrini/Castrovilli: Qui entriamo nei meandri delle C/T. La C è una tipica mezz'ala, dunque prendere un trequartista come C sarebbe perfetto. Cascano a pennello i due signori qui citati. Entrambi non partivano con queste pretese (il primo faceva il mediano, il secondo non era titolare). Adesso si sono presi il palcoscenico e al Mantra valgono davvero molto.

5) Kulusevski: Due secondi fa vi abbiamo detto che prendere un trequartista com C sarebbe perfetto, ma allora se vi dicessimo che si può prendere un'ala d'attacco come C? Questa ipotesi ha un nome ed un cognome e si chiama: Dejan Kulusevski. Il gioiello del Parma sta andando alla grande, soprattutto perchè gioca molto avanti. Pensare di poterlo schierare praticamente in mediana è una goduria già in partenza per i fantallenatori.

Dunque questo è quanto, e pensare che a centrocampo mancano ancora i pezzi forti. Lì ci sarà molto di cui parlare, da chi è perfetto a chi invece passa in un attimo da top a flop. Vi aspettiamo: a mercoledì prossimo!!