SHARE

Cagliari, Nainggolan: "Gol dedicato a mia moglie, non massacro nessuno"

Il centrocampista del Cagliari dopo il gol vittoria


|

Radja Nainggolan, centrocampista del Cagliari in prestito dall'Inter, ha parlato dopo il successo contro la SPAL nel corso di un'intervista concessa a Sky Sport:

"Dedico il gol a mia moglie perché è un momento particolare. E basta.

Il gol non c’entra con la posizione, è arrivata la palla, ho tirato senza pensarci ed è andata meglio di quello che pensassi. Sono abbastanza felice sempre, sono uno che si gode la vita ogni giorno. La felicità ce l’ho dentro e a Cagliari c’è un grande entusiasmo. Stiamo facendo un campionato buono, siamo messi bene e stiamo dando il meglio di noi stessi proprio per questo entusiasmo.

Cagliari?  Per me è stato come tornare a casa. Hanno sempre riconosciuto quello che ho fatto in campo. Mi hanno accolto come se non fossi mai andato via. Non abbiamo iniziato benissimo perché eravamo tutti nuovi, trovati i ritmi giusti ci stiamo divertendo e sudando ogni punto. E’ il campionato del centenario e il club vuole fare cose importanti. Noi vogliamo ripagare la fiducia.

Riscatto a fine stagione? Non parlate con me. Io sono qui e faccio tutto con grande entusiasmo. Voglio fare qualcosa di importante a Cagliari, bisogna vedere come va a finire quest’anno. Io di scelte ne ho fatte tante e fare una scelta come quella di quest’anno perché no? Dipende dagli investimenti che vuole fare il presidente, poi si deciderà. Lo sapete come bisogna parlare, Si deve sempre un po’ parlare bene senza massacrare nessuno".