SHARE

Salvatore Bocchetti, Hellas Verona. Consigli Fantacalcio: perché comprarlo... e perché no

AMBIA LA SERIE A: LA PRESENTAZIONE DI OGNI ACQUISTO, LA SUA STORIA, LA FANTASCHEDA, LE STATISTICHE ED I FANTACONSIGLI INDISPENSABILI IN SEDE D'ASTA


|

CHI È SALVATORE BOCCHETTI

Ritorna in Italia dopo la lunga campagna russa Salvatore Bocchetti per riassaporare dopo 4 anni il gusto della serie A. Nato a Napoli il 30 settembre 1986, Bocchetti ha dedicato la sua vita al calcio arrivando, tramite Piscinola e Internapoli, fino all'Ascoli, dove si afferma come difensore solido e affidabile. Con la prima squadra dei marchigiani non lascia il segno ed esordisce nel calcio che conta con quella della Virtus Lanciano. Saranno il Frosinone a il Genoa a consacrarlo rispettivamente nella serie cadetta e in quella maggiore. In rossoblù monta un asse interessante sulla sinistra con Criscito, gioca in Europa League e conquista la nazionale italiana. Vola in Russia con lo Rubin Kazan che lo preleva per quasi 10 milioni di euro. Qui vince Coppa di Russia e supercoppa, prima di passare allo Spartak Mosca, dove si laurea campione di Russia nel 2017 e resta per tutta la durata del contratto (eccezion fatta per i sei mesi in prestito al Milan) e da svincolato torna quest'anno in serie A per vestire la maglia del neopromosso Hellas Verona.

IL RUOLO - Difensore completo e in grado di disimpegnarsi in più posizioni. Capace di giocare nella difesa a 4, è però particolarmente adatto come terzo di sinistra di una difesa a 3, anche se in carriera più di qualche volta ha ricoperto il ruolo di terzino sinistro, da mancino naturale quale è.

PERCHÈ PRENDERLO AL FANTACALCIO - Perché sarà con ogni probabilità la colonna inamovibile della difesa gialloblù con le sue capacità e la sua esperienza, nonostante la concorrenza. Con Bocchetti in rosa al fantacalcio potrete in linea di massima contare su un voto sicuro in caso di necessità oltre che su una grande voglia di riscoprirsi in un calcio lasciato parecchi anni fa, dopo la lunga parentesi in Russia che gli ha assicurato una grande esperienza internazionale.

... E PERCHÈ NO - Il fattore che convince meno è lo status e la prospettiva di una squadra come l'Hellas Verona, che sarà protagonista di un campionato sicuramente non facile, in cui la difesa potrebbe soffrire spesso e volentieri. Per questo il consiglio che ci sentiamo di dare è di orientarsi sull'ex Spartak Mosca soltanto per gli ultimi slot della difesa a fronte di un investimento minimo, o quantomeno modico.

STATISTICHE - Un gol in 21 presenze in C1 con il Lanciano, poi il passaggio in B dove col Frosinone gioca 55 partite andando 4 volte in gol. In serie A a Genova sono 69 invece i gettoni di presenza con una rete messa a segno. A Kazan è particolarmente prolifico, con gli 11 gol segnati in 81 presenze, mentre a Mosca scende in campo 115 volte, con 5 gol all'attivo, il tutto inframezzato dalle 9 presenze in rossonero con il Milan. Per lui anche 6 presenze con la maglia dell'Italia.

LA FANTASCHEDA (1-5) 

VALORE ASSOLUTO DEL CALCIATORE: 3/5

VALORE FANTACALCISTICO DELL'ACQUISTO: 2.5/5

CONTINUITA': 4/5

POTENZIALE TITOLARITA': 4/5

RESISTENZA AGLI INFORTUNI: 3/5

TENDENZA AL BONUS IN PROPORZIONE AL RUOLO: 2/5


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!