SHARE

Andreas Cornelius, Parma. Consigli Fantacalcio: perché comprarlo... e perché no

AMBIA LA SERIE A: LA PRESENTAZIONE DI OGNI ACQUISTO, LA SUA STORIA, LA FANTASCHEDA, LE STATISTICHE ED I FANTACONSIGLI INDISPENSABILI IN SEDE D'ASTA


|

CHI È ANDREAS CORNELIUS

Il vichingo Cornelius torna in Italia e, dopo l'esperienza a Bergamo, si accasa al Parma dopo la parentesi francese. Andreas Cornelius nasce a Copenhagen il 16 marzo 1993 e nella squadra della capitale danese compie la sua definitiva consacrazione dopo anni in giro tra BK Hekla e Fremad Amager. Milita nel Copenhagen per 6 stagioni, inframezzate da un anno al Cardiff City. Finita l'esperienza in patria si trasferisce all'Atalanta, dove inizia alla grande salvo poi appiattirsi nel corso della stagione. Il prestito al Bordeaux non lo rivitalizza completamente e allora i bergamaschi hanno optato per un secondo prestito, questa volta biennale (e con obbligo di riscatto fissato a 7 milioni e mezzo), al Parma di Roberto D'Aversa. Costantemente nel giro della nazionale danese, con cui ha partecipato anche al Mondiale di Russia 2018.

IL RUOLO - Attaccante centrale di posizione; un canonico numero 9 bravo a reggere il peso della manovra e finalizzare l'azione. Ha buone abilità anche nel gioco aereo e in quello spalle alla porta. All'occorrenza sa agire anche da seconda punta, tanto che Roberto D'Aversa non ha escluso un suo utilizzo in coppia con Roberto Inglese.

PERCHÈ PRENDERLO AL FANTACALCIO - Perché l'assaggio di Serie A gli ha lasciato in bocca un sapore agrodolce, e la voglia di riscattare un'esperienza balbettante, quella con l'Atalanta, lo muoverà a fare buone cose. E' un attaccante completo e anche se non è un bomber implacabile, qualche bonus potrebbe portarlo a casa. Conosce il campionato e Parma gli può dare occasione di rilancio, come ha già fatto con i vari Gervinho, Inglese, Kucka, Bruno Alves.

... E PERCHÈ NO - Il principale motivo per cui non ci sentiamo di consigliare il Vichingo per il prossimo fantacalcio è: Roberto Inglese. Nel tridente di D'Aversa, nonostante le aperture del mister di cui abbiamo parlato in precedenza, il danese è il vice-Inglese, che partirà come titolare pressoché inamovibile. Per questo sappiamo che Cornelius può essere un buon acquisto in coppia con l'ex Napoli, o un innesto da aspettare perché non si sa quando possa avere l'occasione giusta. Con l'Atalanta ha fatto vedere belle cose ma alla fine dei conti l'esperienza non è stata di certo esaltante. 

STATISTICHE - A Copenhagen Cornelius ha segnato la bellezza di 61 gol in 176 presenze, mentre nell'anno in prestito al Cardiff non ha trovato la gioia del gol in 11 presenze. Un gol ogni 5 partite con la maglia dell'Atalanta: 7 in 35, di cui 3 segnati in Europa League, mentre al Bordeaux ha esultato tre volte in 29 partite giocate. Con la nazionale danese sono invece stati 8 i timbri in 25 presenze collezionate. 

LA FANTASCHEDA (1-5)

VALORE ASSOLUTO DEL CALCIATORE: 2.5/5

VALORE FANTACALCISTICO DELL'ACQUISTO: 1.5/5

CONTINUITA': 2/5

POTENZIALE TITOLARITA': 1.5/5

RESISTENZA AGLI INFORTUNI: 3.5/5

TENDENZA AL BONUS IN PROPORZIONE AL RUOLO: 2.5/5


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!