SHARE

FANTARACCONTI - Con il fantacalcio abbiamo donato una gift card all’asilo nido del paese

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO I VOSTRI FANTARACCONTI: QUESTA È LA VOLTA DI...


|

Nel 2010 nasce ufficialmente il Fanta Bagna, un gruppo di persone davvero eterogeneo, ma accomunato da una passione in comune: anche la figa (#VivaLaFC), però in questo caso intendo il fantacalcio.

Questa lega racchiude in sé le 5 regole più importanti del fantacalcio:

1. Metti al potere l'ignoranza

2. All’asta devi bere l’impossibile, perché non esiste asta senza fiumi di birra (quest’anno record di 90 litri bevuti) e mangiare salsiccia e cipolla tassativamente con le mani

3. Cerca di spennare i tuoi avversari

4. Se stai perdendo, l’unica soluzione è piangere: più elevata è la qualità del pianto, più chance avrai di recuperare la partita

5. Il fantacalcio è sacro

Abbiamo letto un po’ di “Fantaracconti”: il CDA del Fanta Bagna comunica che verrà diffidata legalmente qualsiasi lega con bottiglie d’acqua sul tavolo o con un numero di birre inferiore alle 2 bottiglie per ogni fanta-mister. In queste righe non voglio assolutamente essere noioso con qualunquismi tecnici su quali modificatori utilizziamo o che tipo di competizioni abbiamo creato, ma vorrei semplicemente raccontarvi perché il Fanta Bagna è così speciale.

Parto con il presentarvi brevemente i 20 componenti di questa lega, chiaramente in chiave ironica.

Io sono Pira, admin da sempre, quest’anno avevo abdicato, ma è più forte di me, ogni anno mi sento in dovere di dare il meglio a questo fantastico gruppo. Quando arrivai al CSKA Larissa, creato sulle ceneri dello Sparta Piada, un giornalista mi fece notare che non avevo ancora vinto nulla in carriera e io risposi dicendo “Tua madre vale come trofeo?”.

Poi c’è il mio co-admin, Riki. La sua storia fantacalcistica è disseminata di una serie di sfortune, che l’hanno sempre fatto lottare nei bassifondi: nella sua biografia racconta “Sono talmente sfortunato che quando nel lontano Capodanno del 2005 ho fatto partire il trenino, è arrivato il controllore”.

Tocca ora a Fabio: è il più anziano del gruppo e questo dovrebbe significare maturità e saggezza, invece è il più cazzone di tutti e grande bevitore di birra, noto anche come il “Re delle Freddure”; diversi scienziati hanno provato a datare la sua nascita con l’utilizzo del carbonio-14, ma non sono stati in grado di certificare se A.C. o D.C., Avanti Ceres o Dopo Ceres.

Un plauso per Zanna M., il fanta-mister di gran lunga più appassionato e con uno spirito travolgente: intervistato dalla rivista “Padre Modello”, alla domanda del giornalista “I tuoi due figli sono la cosa più bella che ti sia mai capitata?” lui risponde “Ma sei matto? Ho vinto la Fanta Champions League 2017/18, questa è la cosa più bella che mi sia mai capitata”.

Menzione speciale per i fratelli Betti: campioni d’europa in carica (primo titolo in carriera), passano le loro giornate a ricordarlo agli altri fanta-mister nella chat di gruppo e vedono haters dappertutto. Insieme a loro ci sono gli amici di sempre: Bruno, il cui unico obiettivo ormai è prendere CR7, non importa se poi fa una squadra di merda; Alan, forse il fanta-mister con più soprannomi (Piangerelli, Muro del Pianto, Officina delle Lacrime); Paglia, l’unico ad aver fatto un Doblete e di gran lunga il più fastidioso durante le aste, come avere la sabbia negli occhi.

Ora viene Orso, personaggio pericoloso, che si aggira tra i tavoli delle aste con il suo famoso taccuino, tuttora misterioso: i più grandi teologi, linguisti, filosofi e scienziati moderni hanno fatto ipotesi sul suo contenuto e la teoria più diffusa è quella della presenza all’interno di una complessa rete di equazioni, che sembrerebbe condurre alla “verità assoluta”, ovvero la miglior squadra possibile del fantacalcio.

I fratelli Betti non sono l’unico duo, bensì altre due coppie fanno parte del Fanta Bagna: Manzo-Mara, coppia di fatti; PaLa, talmente integrati come coppia sportiva che hanno fuso i loro nomi (nessuno sa come si chiamino in realtà), creando una figura quasi mitologica.

Scopa, che non è un consiglio a procreare ma è proprio il suo cognome, è un uomo di grande valore e molto coraggioso, talmente coraggioso da scrivere sulla chat di gruppo, che avrebbe tardato all’asta perché sarebbe dovuto andare al Brico. Inutile elencare gli insulti che ha ricevuto.

Siamo in tantissimi, quindi non mi dilungherò ancora molto. Vado avanti con: Frate, puffo malefico e anche lui fastidioso come una zanzara, ormai storica la sua rivalità con Pira; Sacco, ancora in lutto per la retrocessione del Suo Chievo Verona, su cui faceva da sempre affidamento per la sua difesa (famoso il suo tridente difensivo Dainelli, Gamberini e Cesar); Misci, purista del fantacalcio, critica aspramente ogni innovazione, come il modificatore rendimento, definendole “autentiche diavolerie”; Bobo, il GGG, è il nostro George Best, grande talento ma in condizioni discutibili dopo un’estate di eccessi; Bricco, veterano del Fanta Bagna con il suo FC Bus de Livercul e fare un’asta con lui non si augura nemmeno al proprio peggior nemico; Devis, la sua capacità di costruire attacchi devastanti è scolpita nelle tavole della legge e, dopo aver trovato l’amore in Moldavia, acquisisce prestigio internazionale; Zanna E., il più giovane del gruppo e prodotto della cantera del Fanta Bagna, lo stiamo crescendo a birra e bestemmie, il ragazzo si farà; Guido, altro svincolato di lusso e umile servitore di chiunque non sia in grado di partecipare all’asta estiva.

Non sono stato molto breve, ma spero di avervi fatto sorridere.

Venendo alle cose serie, oltre ad essere un grande gruppo saldo e autentico, ormai una famiglia, vi spiego perché il Fanta Bagna è così speciale: da due anni contribuiamo in maniera attiva, anche se in minima parte, alla crescita della nostra comunità, restituendo con una piccola donazione tutto ciò che Bagnacavallo (per i non romagnoli è un paese in provincia di Ravenna) ha rappresentato e continuerà a rappresentare per noi; quest’anno, infatti, abbiamo consegnato una gift card all’asilo nido del paese per l’acquisto di libri nella fascia 0-3 anni.

https://leghe.fantacalcio.it/fanta-bagna/home

+
https://leghe.fantacalcio.it/fanta-bagna/home

+

Hai anche tu un #Fantaracconto che vorresti veder pubblicato su Fantacalcio.it?

La tua asta è alle porte, o hai un aneddoto stagionale da volerci raccontare? Mandaci la tua storia, le foto, i video, e tutto ciò che reputi utile per poterti vedere protagonista del fantacalcio: i #Fantaracconti migliori verranno pubblicati sul sito e sulle nostre pagine social!

Invia il tutto via mail a fantaracconti [@] fantacalcio.it, e non dimenticarti di linkare all'interno della mail la tua Lega Fantacalcio altrimenti il racconto non potrà partecipare al contest.

Solo i migliori, quelli scritti meglio, più correttamente, e dettagliatamente, verranno selezionati e pubblicati!