SHARE

Fantacalcio, dai più attesi alle sorprese: tutti i calciatori che si sono sbloccati nell'ultimo turno

Da De Paul a Salcedo: è arrivata la svolta per questi calciatori?


|

E' appena terminata un'altra giornata di Serie A e non sono mancate le sorprese. La vittoria a sorpresa del Cagliari sul campo dell'Atalanta, la rete allo scadere della Sampdoria che condanna la Spal e le rimonte di Udinese e Inter hanno reso più avvincente questo turno di campionato in cui si sono sbloccati molti calciatori che finora avevano trovato poco spazio o che non avevano brillato particolarmente.

Rodrigo De Paul (Getty Imges)

+

DE PAUL E SEMA - L'argentino si è fatto attendere, ma ne è valsa la pena. Il suo gol da fuori area ha rilanciato l'Udinese nel momento più complicato contro il Genoa: rete del pareggio (e relativo +3 al Fantacalcio) che ha dato una scossa a lui e ai suoi compagni che nel secondo tempo hanno ribaltato il risultato. Le voci di mercato che lo vedevano lontano da Udine e la squalifica per tre turni rimediata dopo l'espulsione contro l'Inter avevano alimentato molte critiche sul numero 10 friulano. L'ex Valencia, prima di questa giornata aveva messo a segno solo un assist. Davvero troppo poco per il calciatore più talentuoso del suo club. Dai suoi piedi passano le speranze di salvezza dell'Udinese e quelle di vittorie per tutti i fantallenatori che hanno puntato su di lui all'asta. Sarà interessante vedere chi sarà il prossimo allenatore dell'Udinese, visto che Gotti ha annunciato che non rimarrà alla guida della squadra, per scoprire in quale posizione agirà De Paul e quanto beneficerà in caso di cambio modulo. Stessi identici numeri per Ken Sema: l'esterno svedese ha faticato come il resto della prima squadra nelle ultime giornate fornendo un solo assist. Male per un esterno che è più portato ad attaccare che difendere. Si è ripreso dunque anche lui migliorando la sua fantamedia che ora è a 6,1.

FALCO - Era uno degli attaccanti più attesi, una scommessa vera e propria per tanti fantallenatori. Sono rimasti tutti deliziati dalla punizione che ha realizzato contro il Sassuolo, niente male come primo gol in assoluto in Serie A. Anche mister Liverani ne ha tessuto le lodi: "Contro il Genoa ha sfiorato i 12 chilometri in partita, non li ha mai fatti nemmeno con la macchina. Pippo è un giocatore che, in un anno, ha dimostrato di essere forte. Queste partite vanno fatte con fisicità e con le qualità di Falco". Aveva ben figurato quando era stato chiamato in causa prima dell'ultima giornata quindi, mettendo a segno anche un assist. Mancava però ancora qualcosa, mancava la gioia della rete. Finalmente è arrivata e Filippo Falco di certo non vuole fermarsi.  
Eddie Salcedo (Getty Images)

+

SALCEDO E PESSINA - L'attaccante scuola Inter è stata la vera sorpresa dell'11° giornata. Il classe 2001 ha sbloccato la sfida con il Brescia e si candida ad un ruolo da protagonista nella stagione del suo Hellas. La prestazione fornita dall'ex Genoa ha convinto Juric: bravo sia nell'uno contro uno che in profondità, tutte le azioni più pericolose delle sua squadra sono passate dai suoi piedi. Il colombiano potrebbe aver preso il posto a Di Carmine e Stepinski e già dalla prossima giornata potrebbe essere riconfermato al fianco di Verre e Zaccagni. La sua fantamedia è pronta a salire (era ferma a 6 prima dell'ultima apparizione). Statistiche e quotazione in salita anche per Pessina: il classe 1997 domenica ha realizzato di fatto il gol vittoria: entrato a partita in corso ha mostrato tutta la propria grinta nell'azione del gol. Il centrocampista, titolare o schierato nella ripresa, è ormai uno dei fedelissimo di Juric e tutti i fantallenatori che gli hanno dato fiducia adesso avranno un'arma in più da considerare quando andranno a schierare la formazione nelle prossime giornate.

VERETOUT - Arrivato nell'ultima sessione di mercato nella Capitale, si è ritrovato a fare coppia con Mancini in mediana a causa dei gravi infortuni che hanno colpito Cristante, Pellegrini e Diawara. Il francese si è preso il centrocampo della Roma dimostrando il proprio valore e confermando quanto di buono aveva dimostrato già a Firenze. Contro il Napoli è arrivato il suo primo gol in giallorosso, dal dischetto, facendo vedere a tutti il proprio sangue freddo presentandosi dagli undici metri davanti a Meret che aveva già parato un rigore a Kolarov nella prima frazione di gioco. Jordan ormai è un punto fermo della Roma targata Fonseca.

De Ligt carica i suoi tifosi dopo la prima rete con la maglia della Juventus

+

DE LIGT - Primo derby torinese, primo gol in Serie A. L’acquisto più caro del mercato bianconero non ha scelto una partita qualsiasi per mettere il proprio nome sul tabellino. Niente male per De Ligt che, nonostante qualche tocco di mano di troppo in quest'avvio di stagione, si è ripreso con gli interessi. La sua rete è valsa tre punti fondamentali per la Juventus in ottica Scudetto visto che l'Inter continua a rimanere pronta al sorpasso. Aveva deluso non poco nelle sue otto apparizioni in Serie A, agevolato anche dall'infortunio di Chiellini che gli ha concesso più spazio, con una fantamedia di appena 6. Poca roba per uno dei difensori pagati di più dai fantallenatori, che dopo la prestazione di sabato sera sono molto più fiduciosi per il continuo della stagione dell'olandese.

OLIVA - Non sta facendo rimpiangere Cigarini. Dai suoi piedi partono tutte le azioni offensive del Cagliari e le chiusure in quando si tratta di difendere. Un play-maker dinamico a cui piace anche inserirsi offensivamente, chiedere all'Atalanta per conferma: la sua prima rete in Serie A nasce da un contropiede seguito con attenzione e realizzato con freddezza per il 2-0 che lancia il Cagliari nelle parti alte delle classifiche e Oliva nei pensieri di tanti fantallenatori. Le sue statistiche parlano chiaro: con una fantamedia di 6,8 si candida ad un ruolo fondamentale in campionato e in chissà quante Leghe.

TOLJAN - Una rete da terzino pure. Inizia l'azione sulla sua fascia destra, scambia al centro e si inserisce in profondità. Un gol che rappresenta al meglio Toljan e le sue caratteristiche, che lo portano più ad attaccare che a difendere. Lo sta dimostrando, chissà se qualche fantallenatore più coraggioso lo lancerà anche alla prossima. Intanto la sua fantamedia è salita 6,06, rimediando ad un avvio di stagione in cui aveva faticato come il suo Sassuolo.

Gianluca Caprari (Getty Images)

+
CAPRARI - Fino a ieri sera aveva collezionato 8 presenze scialbe e due ammonizioni. E' cambiato tutto nel giro di un minuto: contro la Spal scende in campo, tocca il suo primo pallone e regala la vittoria alla Sampdoria. Una rete pesantissima che lo rilancia nelle gerarchie dei blucerchiati in cui era chiuso da Bonazoli, Gabbiadini e Quagliarella. Lo era fino a ieri sera, quando potrebbe aver cambiato la sua stagione e quella della sua squadra con un colpo di testa da tre punti.