I 5 consigli per un’asta del fantacalcio Mantra perfetta

  • 5 agosto 2017

GUIDA ALL’ASTA PER LA MODALITÀ PIÙ BELLA DEL GIOCO PIÙ BELLO DEL MONDO DOPO IL CALCIO

di Simone Donati

La modalità Mantra è il salto di qualità definitivo della vostra esperienza fantacalcistica, un punto di non ritorno che vi farà dimenticare di quando schieravate 3-4-3 con tre terzini, quattro trequartisti e tre centravanti. Per chi ha già scelto di fare il grande passo e per chi sta decidendo in questi giorni, ecco cinque consigli per affrontare al meglio l’asta con modalità Mantra.

#1 Abbi un occhio di riguardo per i giocatori polifunzionali
Le fortune di un fantallenatore Mantra non sono fatte soltanto dai Pjanic, dagli Higuain e dagli Ilicic, ma anche dai Bonaventura e dai Florenzi. Il milanista può essere schierato in ben tre ruoli (C-W-T), mentre il tuttofare romanista non solo è sia E che W (e quindi può essere schierato esterno in ogni tipo di centrocampo e di trequarti), ma è anche C! I giocatori multi-ruolo sono quelli che più di ogni altro ti permettono di modificare la tua squadra in base alle esigenze settimanali e di sperimentare nuove strategie. Inoltre sono una garanzia di fronte a eventuali emergenze di infortuni e squalifiche nella tua rosa (e in questo campo meritano una menzione speciale i terzini che riescono a coprire entrambe le fasce difensive e di centrocampo, come De Sciglio e Hysaj, entrambi Dd,Ds,E).

#2 Sii flessibile, ma con la tabella dei moduli sempre in testa
La possibilità di modificare la strategia durante lo svolgimento dell’asta è una delle caratteristiche che rendono così avvincente la modalità Mantra, per la quale si consiglia infatti un’asta con chiamate random. Tuttavia è bene non perdere mai di vista quelli che sono i moduli possibili, così da adattare in maniera ottimale il completamento della propria rosa in base a ciò che si riesce ad acquistare asta facendo. Il punto di arrivo è formare una rosa che permetta di schierare più moduli e che allo stesso tempo abbia almeno due giocatori in ballottaggio per ogni ruolo di ognuno di questi, considerando che il numero ideale di elementi di una rosa Mantra è tra 28 e 32.

#3 Nel dubbio, prendi un difensore in più
Una delle caratteristiche della modalità Mantra sono le sostituzioni adattate. Questo significa che nel caso in cui un giocatore non abbia un sostituto del ruolo in cui è schierato, il sistema provvederà a far subentrare un giocatore adattato o ad adattare un giocatore già in campo, nel modo più vantaggioso possibile per il fantallenatore al netto dei malus previsti. L’unica clausola è che un giocatore non può essere adattato in un ruolo meno offensivo del proprio: le punte centrali non possono entrare adattate come centrocampisti centrali, i trequartisti come difensori centrali e così via. In base a questo sistema i difensori centrali e i terzini sono preziosi, perché, nonostante i malus, possono essere schierati adattati in ogni ruolo.
Quindi, se hai sistemato la tua rosa, e hai un posto libero, punta su un difensore extra, invece di appesantire la tua rosa con un’ulteriore punta centrale che potrebbe non vedere mai il campo.

#4 Occhio alle coppie in ballottaggio
Oltre ai portieri, i terzini e le punte centrali sono i ruoli in cui è probabile che ci siano delle coppie costantemente in ballottaggio. Soprattutto nel caso in cui riuscite a mettere mano su un top player del ruolo, potrebbe non essere una cattiva idea, come ripiego low cost, quella di puntare sulla sua riserva annunciata, in modo da avere il ruolo sempre coperto. Attenti a non abusare e costruirvi una squadra di doppioni, ma, ad esempio, nel caso di alcune squadre prendere sia la punta titolare che la sua prima riserva potrebbe essere una scelta ottimale.

#5 Tieni la porta del tuo fantaufficio ben aperta agli scambi
Gli scambi sono probabilmente uno degli aspetti resi più avvincenti dalla modalità Mantra. Basta piatte operazioni attaccante-attaccante, che nel 50% dei casi sono uno scambio di scommesse e nell’altro 50% sono uno scippo ai danni del fantallenatore meno sveglio della tua lega; basta anche alle maxi operazioni da far impallidire gli affari tra Galliani e Preziosi, nelle quali vengono scambiati 1 attaccante, 2 centrocampisti e 3 difensori per bilanciare quella che in origine doveva essere un’operazione singola. Ti accorgi di aver preso un terzino destro di troppo? Hai dei trequartisti puri ma hai trovato la quadra con il 4-4-2? Guardati intorno: nella tua lega ci sarà probabilmente qualcuno che ha bisogno di quel terzino perché all’asta si è ritrovato come Dd soltanto un infortunato cronico e un onesto panchinaro e qualcun altro che ha bisogno del trequartista per alternare il suo 4-3-3 con il 4-2-2-2. E sicuramente non vedono l’ora di sacrificare il loro difensore centrale e la loro punta centrale di troppo per metterci le mani sopra.